Lifting delle braccia

Nel corso del naturale processo di invecchiamento, la pelle perde elasticità e resilienza. Inoltre, i depositi di grasso indesiderati sono più frequenti. Questo porta spesso a pelle flaccida sulla parte inferiore delle braccia. Anche una mancanza di esercizio fisico o una grave perdita di peso può influenzare l'aspetto delle braccia. Le diete o gli sport di solito non sono in grado di far fronte a questo problema. Se le persone colpite si sentono ostacolate da parti cadenti delle braccia e vogliono una silhouette più snella e giovanile della schiena, un lifting della parte superiore del braccio può essere la soluzione ideale.
 
Cosa succede durante una lifting delle braccia?
A seconda dell'estensione delle aree interessate, la durata di un lifting delle braccia è di un'ora e mezza o due ore. L'intervento si svolge in anestesia completa e può essere eseguito sia in ambulatorio che in posizione stazionaria. Durante l'intervento, il chirurgo plastico estetico rimuove la pelle in eccesso e il tessuto adiposo dalle braccia. Successivamente, l'area in questione viene tesa e vengono cuciti gli strati profondi del tessuto. In alcuni casi, il lifting delle braccia può essere eseguito anche con una liposuzione. I prerequisiti per questo intervento sono una perdita ridotta dell'elasticità della pelle e una buona posizione dei depositi di grasso in eccesso. L'intervento di liposuzione dura circa un'ora e di solito viene eseguito in anestesia locale.
 
Quali complicanze possono manifestarsi?
Il lifting della braccia è un'operazione chirurgica e quindi associata ai rischi e alle complicazioni comuni ad un'operazione. Ci possono essere emorragie, infezioni o problemi di cicatrizzazione delle ferite. Leggeri gonfiori, arrossamenti o ecchimosi sono di solito sintomi innocui dopo questo intervento chirurgico e svaniscono in breve tempo. Un raffreddamento regolare con ghiaccio favorisce il processo di guarigione. Inoltre, un intorpidimento temporaneo nelle aree trattate è una risposta normale dopo un lifting. La sensibilità alla parte superiore delle braccia viene ripristinata al massimo dopo sei mesi. Se le cicatrici non corrispondono alle aspettative del paziente dopo circa dodici mesi, è possibile discutere riguardo l'intervento correttivo.