Gluteoplastica additiva

Per molte persone, un sedere rotondo e sporgente rispecchia i propri canoni di bellezza. Con un ingrandimento del gluteo (gluteoplastica additiva), il volume dei glutei viene aumentato. Questo può essere fatto utilizzando impianti, iniettando grasso corporeo o acido ialuronico. Oltre ad un ingrandimento può avvenire anche un lifting dei glutei, al fine di stringere ulteriormente le natiche.
 
Cosa succede durante una gluteoplastica additiva?
Gluteoplastica additiva con impianti:
Un modo per aumentare il volume dei glutei e modellarne la forma è l'uso di impianti in silicone. Gli impianti sono diversi sia nella forma che nella superficie e possono quindi essere adattati in modo ottimale alle condizioni fisiche e agli ideali del paziente. Si distinguono impianti rotondi e anatomici, ciascuno con una superficie liscia o ruvida. Poiché gli impianti sono di solito posizionati sotto o all'interno muscolo, raramente si verifica una contrattura capsulare.

Gluteoplastica additiva con grasso corporeo:
Si è diffuso un altro metodo di accrescere la natica: l'iniezione di tessuto adiposo corporeo. A questo scopo, al paziente viene prima di tutto prelevato il proprio grasso. Per la liposuzione sono particolarmente adatte le aree come addome, gambe o cosce. Successivamente, il tessuto adiposo ottenuto viene lavorato appositamente, in modo da formare un composto di cellule adipose. Successivamente il dottore inietta la sostanza nelle natiche con cannule molto sottili. Nel giro di poche settimane, le cellule trapiantate cresceranno insieme al tessuto esistente, ottenendo così l'aumento di volume dei glutei. Poiché non tutte le cellule iniettate sopravvivono durante questo processo, può essere necessario un ulteriore trattamento per ottenere il risultato desiderato.

Gluteoplastica additiva con acido ialuronico:
In alternativa al tessuto adiposo corporeo, può essere utilizzato anche acido ialuronico per l'aumento dei glutei. L'acido ialuronico è una sostanza endogena, per cui non si prevedono reazioni di rigetto o allergie durante il trattamento. Per un risultato persistente, l'aumento dei glutei con acido ialuronico deve essere ripetuto regolarmente. Infatti, questo è naturalmente smaltito dall'organismo.
 
Quali complicanze possono manifestarsi?
Come per altri interventi chirurgici, non si possono escludere completamente le complicanze durante la gluteoplastica additiva. Leggeri rigonfiamenti ed ematomi spariscono in breve tempo. L'operazione però può causare emorragie, problemi di cicatrizzazione, infezioni o indurimento dei tessuti (contrattura capsulare).